logotop goltop
Venerdì, 23 Agosto 2019;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Gallerie immagini
Ritorna all'elenco
attualitą
30-06-2019 - Inaugurazione della riproduzione del polittico di Gaudenzio Ferrari
foto1.jpg foto2.jpg foto3.jpg foto4.jpg foto5.jpg foto6.jpg foto7.jpg foto8.jpg foto9.jpg foto10.jpg foto11.jpg foto12.jpg foto13.jpg foto14.jpg

Gianni Delsignore

Dal pieghevole illustrativo:
Sull'altare maggiore della chiesa quattrocentesca di S. Pietro Apostolo, intorno al 1525, venne posizionata la grande pala d'altare dorata dipinta da Gaudenzio Ferrari, delle dimensioni di circa m. 2,70 di altezza e m. 3.40 di base.
Questo polittico era composto da 14 tavole di diverse dimensioni. La più grande era quella centrale rettangolare raffigurante la Madonna con Bambino in trono, affiancata a sinistra da S. Giovanni Battista e da S. Pietro, a destra da S. Giovanni Evangelista e S. Giacomo. Nella predella vi erano nove tavole raffiguranti i quattro Dottori della Chiesa, S. Ambrogio, S. Gregario, S. Gerolamo e S. Agostino, nonché due gruppi di quattro Apostoli e il Cristo benedicente o Salvatore, affiancato da due coppie di Apostoli, S. Giovanni Evangelista e S. Andrea a sinistra, S. Pietro e S. Giacomo a destra. Tutte le tavole sono composte da assi di legno di pioppo, assemblate con incastro a mortasa nella tavola centrale e nelle laterali superiori, con pioli nelle laterali inferiori. I colori sono stesi a tempera, su una preparazione a gesso e colla di tono chiaro.
Il polittico era sicuramente dorato, come riporta la descrizione della visita pastorale del 18 luglio 1573 dell'arcivescovo mons. Giovanni Bonomi "icona magna deaurata et bene picta, sustentata tribus lignis in muro positis.
Venne spostato già nel 1820, durante i lavori di ricostruzione della chiesa, nella casa parrocchiale in attesa di essere riposizionato, ma venne smembrato.
I quattro Dottori della Chiesa finirono alla Pinacoteca di Varallo, i quattro Apostoli in collezione privata, mentre la maggior parte delle tavole al Museo Borgogna di Vercelli.
Si ringraziano vivamente la Pinacoteca di Varallo, il Museo Borgogna di Vercelli e i privati, che hanno permesso la riproduzione fotografica, rendendo possibile la ricostruzione.
Il Rotary Club Gattinara ha creduto nel progetto di ricostruzione, finanziandone la realizzazione.
Il pannello riproduce le immagini ricomposte nella posizione originale, con una ipotesi del supporto ligneo, ricostruito mediante l'analisi dei polittici gaudenziani di Novara, di Arona, di Busto Arsizio e di altri polittici dell'epoca e della scuola gaudenziana.
I crediti fotografici sono: Museo Borgogna, foto Mauro Magliani; Pinacoteca e privati, foto Giovanni Battista Delsignore.
Il polittico è riprodotto, a causa dello spazio disponibile, in scala ridotta, di circa il 25 %.
ROTARY CLUB GATTINARA, DISTRETTO 2031, GIUGNO 2019
RICERCA STORICO ARTISTICA: Arc. FULVIO CALIGARIS REALIZZAZIONE GRAFICA: G.B. DELSIGNORE - F. CALIGARIS

Commenti: 0 - Scrivi un commento
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto