logotop goltop
Venerdì, 14 Dicembre 2018;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
730, ennesima delusione
Oggetto
Martedì 9 Ottobre 2018
Data
Ennio Bertona
Mittente
Saluti

Non dico nulla di nuovo ma ricordare che siamo sudditi e non cittadini fa sempre bene...
Spese sanitarie, sono detraibili ma con franchigia di 129,11 euro.
Ma che caspita significa applicare una franchigia alla sofferenza? Equivale, alle spalle di milioni di persone, realizzare svariati milioni di risparmi per rimpinguare il fondo ruberie e corruzione!!!!
Ed è ancora nulla... tanto ti detraggono il 19%, la franchigia ti fa perdere 22 euro di detrazione.
Se andiamo sulle spese veterinarie invece... franchigia 129,11 MA POI TETTO MASSIMO 387,4.
Se per il tuo gatto o cane hai speso 129 euro con tanto di fattura e quindi iva, non detrai NULLA!!!
Se hai speso 387 euro la detrazione è del 19% di 387-129 =258, cioè 49 euro.
Peccato che 49 euro, sul totale dei 387 spesi rappresentino il 12,66%, ricordo che la sola iva è al 22, ho controllato le fatture prima di scriverlo...

Esempio 3
Spesa di 1000 euro.
Massima detrazione possibile sempre e solo 49 euro, pari al 4,9%.
Se sfortuna vuole che devi (e vuoi e puoi) spendere migliaia di euro per la tua bestiola, ebbene, mettiti in ginocchio con un pacco di contanti per chiedere lo sconto iva pagando in nero, risparmierai molto ma molto di più!!!!
Questo è l'insegnamento dello Stato!!!
Non serve la laurea per capire che se il veterinario o la clinica vet accettassero di farsi pagare in nero ma senza IVA si risparmierebbe il 22% SU TUTTA LA SPESA. I vari ministri non ci arrivano?
Eh no, ci arrivano, eccome, ma contano su rassegnazione ed impotenza da parte nostra.

Io continuo ad esigere la fattura ma facendolo, in questa Nazione di ladri, io mi sento, anzi sono concretamente, cornuto e mazziato, tanto per citare addirittura la Treccani...
Alla prossima...spero diversa nei temi e nello spirito.

Ennio Bertona
Commenti: 11 - >Scrivi un commento
Pier Vittorio Sodano
Ad esempio gli anziani con la pensione minima, disoccupati, cittadini a reddito basso, per i loro animali da compagnia non hanno nemmeno la possibilità di detrazioni fiscali per cani e gatti.
Un'iniziativa a scopo economico e sociale, sarebbe per chi possiede un animale da compagnia e chi ne adotta: cani e gatti abbandonati, uno sgravio fiscale, che il comune può concedere a vario titolo per chi adotta un animale dal canile. Che può essere concesso attraverso tasse comunali. In realtà può tradursi un risparmio per l'amministrazione, per le spese dovute alla gestione dei canili.

Pier Vittorio Sodano
09-10-2018 20:51:40
Ennio Bertona
Giusto, ma non solo
Non dimentichiamo il calore che un animale di compagnia può dare ad anziani soli, e spesso il valore terapeutico di un cane, gatto o altro, es per autismo, stati depressivi e simili.
ma viviamo in tempi dove "la cultura non dà da mangiare" e un animale domestico per il privato deve essere un lusso, cioè rimane l'ottica, per lo stato, che noi dobbiamo essere spennati.
Salvo poi sovvenzionare i canili... ma che "scienziati" ...
09-10-2018 23:56:29
Giorgio Lazzarato
Dal primo gennaio 2019 diventa obbligo la fattura elettronica anche tra privati, come funziona: la fattura attraverso un proprio accont viene inoltrata direttamente all'Agenzia delle Entrate che la trasferisce al cliente, se titolare di partita IVA. Se privato non titolare di partita IVA, chi emette invia sempre la fattura all'Agenzia, ma la consegna direttamente anche al cliente.
Operazione che facilita il controllo di fatture tra detentori di partita IVA, ma che continua ad ignorare chi le fatture proprio non le emette o che fa prestazioni senza proprio essere titolare di partita IVA.
Quindi continuiamo a fare i "cornuti e mazziati" sapendo che ne potremo avere benefici indiretti, sperando che tutti si adeguino.
10-10-2018 07:56:40
Pier Vittorio Sodano
Addio al vecchio scontrino, ora l'obbligo è quello elettronico. L'arrivo della certificazione telematica sarà graduale: dal luglio 2019 riguarderà i soli contribuenti con un volume d'affari sopra i 400 mila euro l'anno, dal 2020 per tutti gli altri. Mentre per i controlli basterebbe che i comuni si adeguassero e collaborassero con la guardia di finanza (come succedeva nei comuni diversi anni fa).

L'attività di accertamento vera e propria dei comuni partiva dal 2008, purtroppo per molti anni il loro lavoro non veniva ricompensato, come era previsto. Oggi sono numerosi i comuni che siglano accordi con l'Agenzia delle Entrate. La partecipazione dei comuni all'attività di accertamento dell'Agenzia delle Entrate e la guardia di finanza, condividono con le loro banche dati consentono ad intercettare e segnalare comportamenti evasivi nei vari settori in cui operano: commercio e professioni, urbanistica e territorio, proprietà edilizie, patrimonio immobiliare, affitti"in nero" residenze fittizie all'estero, e capacità contributiva.

10-10-2018 18:03:59
gian luca colombo
Giorgio, hai perfettamente ragione.E' il mio stesso pensiero.Incomincio a credere che siamo noi a non aver capito nulla. Questa novità, sarà la mazzata finale per i piccoli negozi o piccole aziende che ancora resistono.E senza incolpare nessuno.Sono anni che si accaniscono contro i fessi che lavorano rispettando le leggi.Più facile controllare lo scontrino da 0,80 dal panettiere che farsi pagare le tasse da Amazon.Abbiamo solo la consolazione (magra) che le correnti politiche le abbiamo provate tutte, ma propio tutte.E sempre e solo bla bla.
10-10-2018 18:47:09
Ennio Bertona
Perfetto
E ogni nuova cosa che gli scienziati della politica del fisco e della contabilità di stato sanno partorire non contiene incentivi per essere seguita e praticata, vedi detrazioni inferiori a iva, mentre non passa semestre che una nuova pastoia generata dallo stato non venga a complicarci la vita e ad appesantire lavoro ed oneri connessi.
La crescita -per altro ridicola- si ottiene con made in China, con olio tunisino e riso cambogiano, a cui vengono tolte tasse, iva e dazi, perché è forse meglio lascir fallire e talvolta morire i nostri contadini, che grazie all'ennesimo scienziato salvatore (SS, NON È UN CASO...)per un po' dovettero pagare imu mostruose su semplici tettoie.
Se sei un autonomo ti senti criminalizzato a prescindere e a priori, mentre la chiave per separare i buoni dai cattivi, cioè onesti da evasori qual è? Controllo, come già detto da Sodano e Colombo, ma controllare significa alzare il fondo schiena dalle sedie, e questo non piace più a troppi, si preferisce stare al computer tutto il giorno per sparare analisi induttive e puerili che portano a 'scoprire'un evasore che in realtà ha pagato tutto ed evaso nulla.
Tra una chat e l'altra, ovviamente... , esce una cartella pazza.
Vendi un terreno dal valore super certificato di 1000 euro? Un idiota lontano dice che lo hai venduto in realtà per 10000, perche lui dal suo cadreghino ha stabilito il nuovo valore (che nessuno pagherebbe, nel mondo reale)
Possibile che questo andazzo esca da Striscia la Notizia e da nessun, dico NESSUN ente o funzionario pubblico?
Possibile che un varietà tv scopra truffatori, evasori, centinaia di costruzioni mai finite fatte solo per fagocitare i soldi da noi pagati? E NESSUN ALTRO?
Altrimenti vi siete mai chiesti come mai ci contano sempre grandi palle e i centri d'acquisto di PA e ASL, ma solo per fare esempi, e perché lo hanno detto tre gg fa in un tg, operano con prezzi diversi fino a 8 volte tra il più virtuoso ed il più corrotto? Lo stato che si ripulisce della corruzione? Che si fa del male da solo? Non illudiamoci, non lo faranno, di qualsiasi colore siano, ogni tanto un pesciolino da offrire all'opinione pubblica, preso tra quelli che non hanno alleati e protettori potenti, e poi via a sbafare tutto quello che noi paghiamo con tasse trattenute e addizionali e accise...
Anche il dipendente privato è sempre più spennato, se appena diventi quadro ti trovi il netto esattamente pari a metà del lordo, poi gli imprenditori scappano o chiudono?
SCIENZIATI.... E un operaio non deve nemmeno sorridere, per prendere sui mille euro deve vedersi scivolar via ,altri 500 di trattenute, mentre il datore di lavoro per dargliene mille ne esborsa 2700...poi va all'esteto, ovvio.
SCIENZIATI....
Solo per minor evasione il gettito iva è aumentato nonostante la crisi, a partire dal 2007 ricordo incrementi percentuali a due cifre di anno in anno... il debito pubblico dal 2000 è triplicato. Come mai? Colpa delle pensioni... tutti d'accordo! Ma nel 2008 la Commissione Europea aveva certificato che i conti INPS erano a posto e che la quota 100, già introdotta dal gov. Prodi nel 2007, garantiva una proiezione in pareggio fino al 2050.
Poi si è scoperto che INPDAP, l'ente pensionistico dei dip pubblici, aveva un buco di 13 miliardi, in seguito si ammise che erano 20, perché lo stato non aveva mai versato i contributi e anzi per spese correnti varie raspava sempre il fondo delle casse dell'Inpdap.
Rimedio: Inps, dove i pensionati avevano versato contributi per 35 anni e già fino a 40, (quando nel pubblico vaste platee erano andate in pensione dai 15,5 anni in poi... ) è stata unificata con la voragine Inpdap per poi dire " le pensioni sono un problema" (Monti e Fornero, tuttora autentiche divinità salvifiche, cosa sentita ancora oggi dai giornalisti di Radio il Sole 24ore)
E intanto c'è chi indisturbato compra siringhe per oltre un euro, ...dove vanno gli 80 cent di troppo? Il pranzo ospedaliero, pari condizioni, in Lombardia meno di 7 euro e da qualche altra parte 65!!!!!! Ma siamo ancora qui a parlarne? I parametri unificati...proposta rimasta tra le carte del Cottarelli. Non piacciono, evidentemente, A NESSUNO!!!!

Mi spiace, ma ce l'ho con tutti, finché al bla-bla non subentrano fatti, virtuosi se possibile... non si fanno né sconti né atti di fede.

Una politica che è solo far carriera (Francesco Guccini, Dio è morto)

11-10-2018 15:09:45
Giorgio Lazzarato
Capisco e condivido la rabbia. Ma non sono d'accordo che sono tutti bla bla e tutti uguali.
Certo non si vedono fatti eclatanti, ma la buona politica è fatta di piccole cose fatte in modo corretto e funzionante e comporta impegno e seguirla.
E' più facile gridare contro qualcuno, od organizzare feste. Più difficile far funzionare le scuole, la sanità e i trasporti, azioni che non vanno sui giornali e non si notano, ma se alle votazioni vincono quelli che gridano, un po' dipende da noi.
12-10-2018 07:39:59
Vittorio Terzano
Diciamola tutta. Il “bello” comincia adesso.
I due gemelli diversi, ma identici nella bulimia di potere, cercano per l'anno prossimo, 40 miliardi (che si moltiplicheranno in progressione geometrica negli anni a venire), per scassare il sistema pensionistico, per regalare 780 euro al mese a .... e per una mini flat tax balorda.
Dove credete li prenderanno? Altro che rimborsino per il gattino.
Europa pensaci tu.
Cordialmente
Vittorio Terzano
P.S. Dalla Stampa di oggi: - “MI fa schifo” disse Salvini di Ilaria.”
Che dire? (Non di lui. Dei suoi fans.)
12-10-2018 14:55:43
Giancarlo Zilio
Un certo “signor” Renzi è il principale responsabile di questo preoccupantissimo scenario.
12-10-2018 17:41:53
Pier Vittorio Sodano
Con Giancarlo!
Se i Mercati Finanziari guardano l'Italia alla stregua di un nuovo «Caso Grecia» la colpa non va addebitata ai cittadini che hanno votato #LegaNord & #M5S ma ai governi di #Berlusconi & #MatteoRenzi. Sono loro che si devono fare "#MeaCulpa"
[In primis Berlusconi nei suoi diversi anni e la sua coalizione di partiti, poi Renzi che ha dato l'ultima mazzata al popolo italiano...]
12-10-2018 19:05:37
Ennio Bertona
Quoto Zilio e Sodano
Senza la negligenza dell'ultimo gov Berlusconi-Tremonti e le azioni sconcertanti di quelli a seguire non saremmo nelle mani del voto della rabbia.
Rabbia per anni di scarsa o nulla attenzione a ciò che lamenta la gente, e malafede nel votare chi ti compera promettendo soldi o riduzioni impossibili, salvo default.
Speravo che un 50% di buono venisse fuori, con un 50% che già a marzo-aprile, nel famoso contratto, valutavo negativamente.
Ma comincio a disperare...e non c'è giorno in cui non veda fumo, solo fumo. Non bastasse, sembrano non sapere nemmeno cos'è l"aritmetica più elementare...
Di logica poi... pensioni d'oro, un vicepresidente continua a dire che sono quelle sopra una certa cifra, non quelle di centinaia di migliaia di persone che prendono cifre non proporzionali ai contributi versati, e qui sinistra, vecchio centro e anche destra non sono mai intervenuti.
Se mettiamo insieme tutti gli sprechi trovati solo da tre pelagatti vaganti di Striscia la Notizia ne abbiamo per una manovra, di denaro buttato e/o rubato. E sarebbe una piccola parte del vero...
Lo stato è intervenuto?
Posso elencarne... basta così, certo, verissimo che la politica sana è un faticoso progredire di passi piccoli e graduali, ma ciò detto e riconosciuto, chi ha fatto questi passi? Chi ha combattuto corruzione ruberie capitali neri all'estero, parametri di costo da imporre a tutte le regioni ecc ecc ecc?
Mi spiace, nessuno!
Ecco perché, sia pure semplicisticamente, vien da dire che c'è solo bla-bla.
14-10-2018 18:29:41
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto