logotop goltop
Venerdì, 21 Febbraio 2020;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Sabato
22-02-2020
15:00
CARNEVALE DEI BAMBINI Dalle ore 15.00 - Giochi, animazione e merenda presso la palestra di Via S. Rocco "PALAJOLLY"
Domenica
23-02-2020
12:00
FAGIOLATA Ore 6.00 - "I fasöi d'na vota", accensione fuochi a legna con le tradizionali “ramine” Ore 12.00 - Distribuzione della fagiolata alla cittadinanza in Corso Vercelli e nel piazzale della Chiesa di S. Bernardo
Giovedì
27-02-2020
21:00
I Miti e i falsi miti di Roma antica sono al centro di un ciclo di tre conferenze ideate e curate dal Dottor Giordano Cavagnino, i cui studi su Roma antica costituiscono una parte significativa della sua formazione, alimentata dalla sua multiforme sapienza. Le tre conferenze avranno luogo giovedì 6, giovedì 13 e giovedì e 27 febbraio, alle ore 21.00, presso la sala conferenze di Villa Paolotti.
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
Cosa prevede il “Lodo Conte bis"
Oggetto
Martedì 11 Febbraio 2020
Data
Pier Vittorio Sodano
Mittente
L’accordo - che è stato chiamato “Conte bis” non in riferimento al presidente del Consiglio, ma all’avvocato Federico Conte, deputato di LeU - stabilisce una distinzione tra condannati e assolti con lo stop del decorrere della prescrizione solo per i primi.
Nel dettaglio, per gli assolti in primo grado, la prescrizione continua a correre; per i condannati si ferma dopo il primo grado di giudizio mentre il processo va avanti. Se il condannato subisce una nuova condanna, la prescrizione si blocca in maniera definitiva. Se viene assolto (ed è questa la grande novità), può recuperare i termini di prescrizione rimasti nel frattempo bloccati. In altre parole, il blocco scatterebbe, in via definitiva, solo per la doppia condanna, in primo e in secondo grado di giudizio.

N.B. Da nord a sud gli avvocati italiani hanno mostrato la loro contrarietà alla riforma del regime della prescrizione, che verrà sospesa dopo il primo grado e/o sottolineato come la riforma «presenti rischi di incostituzionalità» e «violazioni dell’art. 11 della Costituzione».
"Dal mio punto di vista gli avvocati perderebbero introiti dei processi. I processi si chiuderebbero in più breve tempo e la Giustizia nazionale ci guadagnebbe eliminando di molto i processi sospesi".
Pier Vittorio Sodano
Commenti: 2 - >Scrivi un commento
Vittorio Terzano
Completamente innocente vengo accusato di un delitto che non ho commesso.
A tanti è capitato e purtroppo continuerà a succedere.
Con l’abolizione della prescrizione sarò considerato “presunto colpevole”, se la giustizia non farà il suo corso completo, per un numero indefinito di anni.
Beh la morte dovrebbe attivare prescrizione. O no ?
Ma anche i colpevoli “veri” hanno il diritto ad essere giudicati in un tempo ragionevole.
Quanto agli avvocati, un cliente in attesa di giudizio a tempo indeterminato, è una fonte continua di guadagno, quasi una buona rendita,.
Dire poi che l’abolizione della prescrizione abbrevi i processi, fa il paio con l’affermazione, che la proibizione, per legge, di scontare, oltre il 5%, il prezzo dei libri, favorisca la lettura.
Cordialmente
PS. E’ da notare che anche se uno viene assolto, il PM può ricorrere contro l’assoluzione e quindi anche il dichiarato “innocente” rimane comunque nel suo stato di “presunto colpevole”.
13-02-2020 00:07:15
Pier Vittorio Sodano
Il doppio Binario che gli imputati siano stati condannati o assolti.
In caso di condanna, dovrebbe rimanere il principio introdotto dalla riforma entrata in vigore l'1 gennaio e dunque il blocco della prescrizione dopo la fine del processo di primo grado; invece, qualora l'imputato sia stato assolto, si ipotizza una sospensione temporanea (e non un blocco definitivo) della prescrizione, solo per alcuni mesi, o addirittura per il normale decorso dei termini.
Tali novità saranno accompagnate anche da una più stringente responsabilizzazione dei giudici, per garantire una durata ragionevole dei processi, al punto da condurre ad azioni disciplinari nei confronti dei negligenti. E dedicare tutti gli sforzi della riforma a tutelare i condannati affinché i loro giudizi in appello e in Cassazione si chiudano in tempi davvero ragionevoli
Poi è ovvio che non si vuole una legge con profili di incostituzionalità.
Si sta parlando ancora di una norma non definitiva (nero su bianco)

13-02-2020 16:58:44
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto