logotop goltop
Martedì, 22 Settembre 2020;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
Fine del Lockdown: Piemonte, armiamoci e partite
Oggetto
Lunedì 18 Maggio 2020
Data
Gianni Milano
Mittente
Nell'epoca attuale si sperava non di dover più risentire certe affermazioni ma come recita quel vecchio adagio: chi vive di speranza, disperato
..
Ebbene si, il Piemonte è sempre stato avanti, sempre primo nel lavoro, primo nelle mille attività, sopratutto sempre primo nel pagare le tasse ma, nei nostri tempi di pandemia (si dice così?) è rimasto ultimo, ultimo nell'approntare le misure per combattere il Coronavirus o Covid 19 come dir si voglia.
La Regione Piemonte con il suo Presidente Cirio cosa fa per organizzare la 2^ fase? aspetta le indicazioni del Governo, il quale Governo lascia mano libera di decidere come ricominciare, ed essendo lasciati liberi, il Piemonte decide di proseguire la battaglia senza linee guida e lascia le varie ASL ognuna libera di andare avanti alla meno peggio, oserei dire allo sbaraglio e con la spada di Damocle del Governo che nel caso la curva epidemica risalga oltre certi limiti scatterebbe immediatamente il nuovo Lockdown.
Ma il Presidente attorniato ormai dalle onnipotenti Task Force come pensa di bloccare gli eventuali asintomatici? come pensa di riorganizzare in tempi brevi la medicina di base che ormai ci dicono sarà la panacea a tutti i nostri mali?
Ci siamo vantati come Regione Piemonte di avere la Diasorin presente (e meno male) sul nostro territorio (Saluggia), un'eccellenza nel settore Sanitario di Diagnostica ma, di qui a far partire una campagna a spron battuto per testare i cittadini al fine di poter individuare quanto prima eventuali soggetti asintomatici e circoscrivere dei focolai sul nascere, neanche l'ombra.
Ci si vanta poi come Regione di aver effettuato un maggior numero di test in relazione alla popolazione, quando ci sono Regioni con numeri infintesimali minori rispetto ai nostri in termini di contagi che hanno effettuato migliaia e migliaia di test rispetto ai nostri che da noi tali da essere stati letteralmente surclassati risultando anche in questo caso veramente ultimi, noi del Piemonte.
Certo, bisogna andar dietro alla linea lombarda, perché il Piemonte mica può adottare una politica diversa da quella della Lombardia, e no, in questo caso non siamo primi ma dobbiamo stare dietro, sempre dietro, eternamente dietro.
Noi che siamo sempre i primi, non ci si è accorti strada facendo che la Regione Veneto usando il buonsenso già ai primordi della pandemia ha effettuato controlli e tamponi a tappeto senza guardare in faccia a nessuno salvaguardando la salute dei cittadini ed arginando così facendo la pandemia.
Noi del Piemonte non possiamo dire lo stesso, anzi si ipotizzava la chiusura dei Pronto Soccorso perché lo avevano indicato i Tecnici della Sanità, ed uno di questi in ambito regionale deputato era quello dell'Ospedale dei SS. Pietro e Paolo di Borgosesia e guarda caso anche l'unico in zona, non chiuso per ora, ma non si sa fino a quando, sperando che non si avveri la famosa massima: che a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca.
Presidente Ciro se davvero ha a cuore la salute dei cittadini piemontesi avvii a tamburo battente una seria politica di screening di massa con i test sierologici rapidi in modo da bloccare tempestivamente sul nascere eventuali focolai e proceda velocissimamente a riorganizzare tutta la struttura di medicina di base sul territorio ed avere così una mappatura epidemiologica su base regionale necessaria per la prossima fase.
A tal proposito Presidente avanzerei una modesta proposta, se la Regione Piemonte non è in condizioni finanziarie di far fronte allo screening di massa, tale costo lo addebiti ai cittadini in prima battuta, ed in fase di predisposizione della prossima Legge Finanziaria Regionale, applichi un semplice algoritmo per detrarre tale costo dalle tasse che i cittadini piemontesi versano alla Regione.
Presidente Cirio se non ora, quando? costi quel che costi, non è questo il momento di sottilizzare perché ne va della salute di tutti, nessuno escluso.

Gianni Milano
Commenti: 1 - >Scrivi un commento
Vittorio Terzano
Numeri

L'Italia ha avuto un morto ogni 1900 abitanti mentre la Svezia ne ha avuto uno ogni 2724

"Considerato il mese di marzo, si osserva a livello medio nazionale una crescita del 49,4 % dei decessi per il complesso delle cause" (Istat 4 maggio)

20% in più della "liberale" Svezia che non ha chiuso in casa i cittadini ma ha fatto leva sulla responsabilità di ciascuno

Cordialmente
Vittorio
Ps. A che pro perdersi il rinverdir dei boschi del gran torrente?
18-05-2020 10:20:32
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto