logotop goltop
Lunedì, 1 Marzo 2021;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
I giganti dei social media
Oggetto
Venerdì 15 Gennaio 2021
Data
Pier Vittorio Sodano
Mittente
ln 230 anni la Camera dei Rappresentanti ha votato per l'incriminazione del presidente solo due volte. In soli 13 mesi ha raddoppiato il totale incriminazione altre due volte Donald Trump. Ora il Senato dovrebbe emettere un altro rimprovero storico rendendolo il primo presidente americano nella storia ad essere condannato.

L'articolo di impeachment approvato il 13 gennaio accusa Trump di incitare all'insurrezione.Come presidente,ha cercato di aggrapparsi al potere ribaltando un'elezione che aveva perso senza ambiguità.In primo luogo, ha diffuso una grossa menzogna in una campagna di mesi per convincere i suoi elettori che le elezioni erano una frode e che i media, i tribunali e i politici che si aggrappano alla verità erano in realtà parte di una malvagia cospirazione per prendere il potere.Quindi,non essendo riuscito a costringere i funzionari statali a ignorare il voto, lui ei suoi scagnozzi hanno scatenato una folla violenta e li hanno mandati a intimidire il Congresso affinché gli desse ciò che voleva. E infine, mentre quella folla saccheggia il Campidoglio e minacciava di impiccare il vicepresidente Mike Pence per il suo tradimento, Trump rimase a guardare, ignorando per ore le disperate suppliche dei legislatori di venire in loro aiuto.

Le società di social media, tra cui Facebook, Twitter e YouTube, hanno cacciato Donald Trump dalle loro piattaforme per aver incitato la folla che aveva preso d'assalto il Congresso. Il divieto di Twitter è permanente, un duro colpo per un uomo che lo scorso anno ha twittato 6.280 volte (in media oltre 17 al giorno) e ritwittato 5.956 elementi. Sono state sollevate domande sulle implicazioni per la libertà di parola. Anche Parler, un social network favorito dalla destra che è bandita da altri forum, è stato messo con la museruola. La sua app è stata abbandonata da Apple e Google e Amazon ha smesso di ospitarla nel cloud.

P.S. Non sono in sintonia con la signora Merkel, che spetta al legislatore, quindi allo Stato definire il quadro all'interno del quale la comunicazione sui social media possa aver luogo. «Premesso che la libertà di opinione è un elementare diritto fondamentale» riconoscendo che le grandi piattaforme digitali hanno una grande responsabilità e non possono non agire di fronte a contenuti che incitano all'odio e alla violenza« La legge italiana sui social network è molto blanda. Secondo gli orientamenti dominanti nella giurisprudenza italiana di merito, non si può imporre ai provider l’onere di monitorare i contenuti che utenti caricano online, per via della complessità tecnica e del costo di una simile attività, peraltro in contrasto con quanto sancito dalla direttiva europea sul commercio elettronico nonché con il diritto alla libera manifestazione del pensiero (Corte d'Appello di Milano, sentenza n. 29/2015).

Pier Vittorio Sodano
Commenti: 3 - >Scrivi un commento
Pier Vittorio Sodano
Sembra che l'impeachment del presidente Trump (Messa in stato d'accusa di persona che detiene un'alta carica pubblica, ritenuta colpevole di azioni illecite) non inizierà fino a quando Trump avrà lasciato la carica e il presidente eletto Biden sarà diventato presidente il 20 gennaio.
In parole semplici: se un presidente non è stato incriminato costituzionalmente, il senato non ha il potere costituzionale, per non poterlo screditare da futuri incarichi. Per il semplice motivo che impeachment costituzionale di un presidente non è stato incriminato quando era in carica, il Senato non ha il potere costituzionale per squalificarlo dal futuro. [È altamente improbabile che la Corte Suprema ceda all'opinione del Congresso di avere il potere di mettere sotto accusa un presidente che non è più in carica].
"Quindi, Trump fra quattro anni lo ritroveremo alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti d'America"
17-01-2021 23:39:06
Pier Vittorio Sodano

Stati Uniti d'America, si apprende che gli psichiatri da poltrona affermano che la paura per tutta la vita di Trump di essere visto come un perdente ha ispirato la sua battaglia contro la democrazia...
19-01-2021 18:42:13
Pier Vittorio Sodano
Il signor Trump ha lasciato la Casa Bianca dopo aver firmato a tarda notte le grazie dell'ultimo minuto e altri ordini di clemenza per 143 persone, e una serie di politici condannati per corruzione.  
Scivolando da Washington prima dei festeggiamenti di mercoledì, Trump ha concluso un mandato anti-norme sfidando un'ultima convenzione. Ha rifiutato di ospitare il caffè tradizionale che i presidenti tengono per i loro successori alla Casa Bianca la mattina dell'inaugurazione. E ha scelto di saltare la cerimonia del giuramento al Campidoglio, normalmente un simbolo della tradizione americana di trasferimento pacifico del potere a cui partecipano sia i presidenti uscenti che quelli entranti.  
Nessun presidente si è rifiutato di partecipare all'inaugurazione del suo successore dal 1869, quando Andrew Johnson, seccato dal fatto che Ulysses S. Grant non avrebbe condiviso una carrozza con lui per il Campidoglio, si rifiutò all'ultimo minuto di salire nella carrozza separata organizzata per lui e saltò il cerimonia.  
20-01-2021 15:54:52
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto