logotop goltop
Venerdì, 23 Agosto 2019;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
La maggior parte dei rifiuti di plastica che raggiunge l'oceano proviene dall'Asia
Oggetto
Giovedì 11 Luglio 2019
Data
Pier Vittorio Sodano
Mittente
Solo il 9% della plastica mondiale viene riciclato In un articolo pubblicato lo scorso anno su Science Advances, Roland Geyer dell'Università della California, Santa Barbara, e i suoi colleghi hanno messo la quantità cumulativa di rifiuti di plastica solida prodotta dagli anni '50 che non è stata bruciata o riciclata a 4,9 miliardi di tonnellate. Potrebbe essere stato scaricato in una discarica profonda 70 metri e 57 chilometri quadrati di superficie, all'incirca come Manhattan, se solo fosse rimasta sulla terraferma. Sfortunatamente, gran parte della plastica del mondo è finita nell'oceano, dove, dispersa dalle correnti, la materia diventa praticamente irrecuperabile, soprattutto quando si è frammentata in micro-plastiche. Alcuni sono il prodotto di pezzi più grandi che si spezzano; altri, come le micro-sfere aggiunte al dentifricio o agli scrub per il viso, sono stati progettati per essere piccoli. La maggior parte della plastica nei mari oggi non viene dall'ordinata Europa e dall'America, ma da paesi in rapida espansione dell'Asia orientale, dove i sistemi di raccolta dei rifiuti sono imperfetti o inesistenti. Lo scorso ottobre gli scienziati del Centro Helmholtz per la ricerca ambientale, in Germania, hanno scoperto che dieci fiumi - due in Africa e il resto in Asia - scarica il 90% di tutti i detriti marini di plastica. Il solo Yangtze trasporta 1,5 milioni di tonnellate all'anno.

La spazzatura sta diventando un grande problema ecologico e politico in Russia Nei fine settimana centinaia di persone si allineano per scaricare spazzatura accuratamente ordinata a Sobirator, un centro senza scopo di lucro, uno dei pochi siti di riciclaggio nella capitale russa. "Per più di 20 anni, la spazzatura non ha preoccupato nessuno. Abbiamo un sacco di territorio, quindi tutto è andato dritto alla discarica". Gli stati membri dell'UE recuperano in media il 60% dei loro rifiuti, la Russia ricicla solo il 4%. Tali discariche a cielo aperto, coprono circa 4 milioni di ettari in Russia, un'area approssimativamente grande come la Svizzera.

Pier Vittorio Sodano
Commenti: 0 - >Scrivi un commento
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto