logotop goltop
Lunedì, 23 Settembre 2019;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
Lezione di educazione civica
Oggetto
Mercoledì 11 Settembre 2019
Data
Gianni Brugo
Mittente
Abbiamo un nuovo governo che ha raccolto la fiducia alla Camera ed al Senato. Questo risultato è frutto di una crisi che ha portato gli Italiani ad occuparsi di politica.
Anche nei nostri paesi il dibattito si è acceso con toni forti. Abbiamo assistito alle passionarie urlanti come prefiche perfettamente integrate nel loro ruolo. Abbiamo ascoltato le dichiarazione di sindaci con il vomito. Alla fine le regole costituzionali hanno avuto il sopravvento. E’ appunto questo l’elemento che mi interessa evidenziare: l’educazione civica, a lungo trascurata ha avuto una rivincita. Abbiamo imparato (o ripassato) che l’ Italia è una Repubblica parlamentare dove il Governo ed il Presidente della Repubblica non sono eletti direttamente dal popolo e che le elezioni del parlamento si fanno ogni 5 anni.
In altri stati, come gli Stati Uniti d’America esiste una democrazia presidenziale dove il Presidente ha il potere esecutivo ed è direttamente eletto dal popolo. Penso che, piuttosto dell’urlo nelle piazze sia utile discutere se vogliamo mantenere gli attuali ordinamenti o se vogliamo modificarli. La Costituzione ci indica come percorrere questa seconda strada.
Purtroppo in Italia abbiamo amaramente sperimentato gli effetti delle scorciatoie e di quei leader politici che hanno ottenuto i “pieni poteri” a discapito del Parlamento. Sono fiducioso che questi errori non si commetteranno di nuovo e penso che un pacato confronto sui fondamentali del nostro stare insieme sia decisamente più interessante dei proclami gridati sui social network.

Gianni Brugo
Commenti: 2 - >Scrivi un commento
Giorgio Lazzarato
Il Presidente USA non è eletto direttamente dai cittadini, ma da un'Assemblea composta da 538 "grandi Elettori". I cittadini americani ogni 4 anni eleggono nel proprio Stato un numero di grandi elettori pari al numero di senatori (in totale sono 100) e deputati (in totale sono 435) spettanti allo Stato. Oltre a Washington D.C., Distretto della Columbia, che nell'occasione ha diritto a tre grandi elettori.
Anche negli USA è un'elezione indiretta. I cittadini votano a novembre i grandi elettori che a dicembre votano il Presidente ed è necessario che il Presidente raggiunga la maggioranza assoluta dei voti per essere eletto.
12-09-2019 07:51:58
Vittorio Terzano

Ho tifato per la squadra di governo giallo -rosa.
Non tanto per gli schemi di gioco e per i giocatori messi in campo ( anzi!) quanto perché ero e sono terrorizzato da un Parlamento a maggioranza nero-verde che ci porterebbe, in tempi più o meno brevi, alla Itexit ed ad una democrazia alla Putin o alla Ergodan.
I padri costituenti, che avevano alle spalle lo spettro del fascismo ( che, in forme diverse, non è per niente alieno, anche oggi, a tanta italianità) avevano cercato di strutturare un sistema con il quale le pulsioni del popolo venissero razionalizzate dalle istituzioni repubblicane.
Purtroppo non sempre partiti, parlamento, governo, burocrazia e magistratura sono stati all’altezza delle situazioni e qualche volta hanno tradito il loro compito ma sicuramente ora dobbiamo sostenere i partiti veri che non sono quelli che sono folgorati da un leader (massimo o minimo ), sia esso o Berlusconi o Renzi o Grillo o Salvini, e puntare a un Parlamento non fatto di “nominati” ma di gente che agisce secondo ragione e coscienza.
Per intanto, finché dura, mi godo il momento e, dopo 14 mesi nei quali il rito mattutino del cappuccino e del giornale era rattristato dalla lettura delle imprese del truce , ora mi siedo sereno al bar canticchiando sull’aria di Vivere (versione Iannacci) : Oggi è una magnifica giornata /una giornata di felicità/ il Matteo se n’è andato,/ ci ha lasciato al fin in libertà./Siam signori ancor di questa Italia/ e goderla la possiamo ancora un po’./ Vivere senza il Matteo Salvini .......
Cordialmente

Vittorio Terzano
Ghemme
12-09-2019 17:06:17
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto