logotop goltop
Giovedì, 18 Ottobre 2018;
Dati meteo a Gattinara
Grazie alla stazione meteo di Graziano Chieregato
Temperatura corrente
Temperatura massima del giorno
Temperatura minima del giorno
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Da Mongu, Zambia - di Fabio Savini
Vai all'elenco dei post
03-01-2018
Un viaggio inaspettato per le strade della Namibia
Questa volta non parlerò strettamente del mio lavoro, ma di quello che ho passato in questo ultimo periodo.

Abbiamo finito gli ultimi compiti, sistemato conti, controllato le situazioni nei tre villaggi e quindi chiuso l’ufficio per questo 2017 appena passato il giorno 22 dicembre. Tempo di tornare a casa preparare lo zaino e il giorno seguente io e il mio compagno civilista, Onofrio, eravamo già su un pulmino diretto a Sesheke, città al confine con la Namibia. Abbiamo scelto questo paese perché ad entrambi affascinava l’idea di viaggiare senza nessuna pianificazione, vivendo giorno per giorno e fare tutto quello che ci girava in testa, ed anche per passare un Natale un po’ più caldo del solito. Dopo aver passato la frontiera (stranamente con una facilità sbalorditiva!) siamo giunti a Katima Mulilo, dove cercando qua e là, siamo riusciti a trovare un pullman diretto alla capitale, Windhoek, in sole 16 ore. Giunti a destinazione il giorno seguente abbiamo trovato sistemazione e ne abbiamo approfittato per girare la città, che purtroppo come la maggior parte delle città africane, sono solo grandi palazzi con poca ricchezza storica da mostrare. La mattina del 25 dicembre ci ha raggiunto anche un altro nostro compagno civilista, Giovanni Mario, impiegato in un progetto a Livingstone, e assieme a lui abbiamo passato il pranzo di Natale ne l’hotel più lussuoso di Windhoek, il tutto grazie a un cameriere conosciuto il giorno prima per caso che ci ha fatto mettere in lista. Belli pieni e ripieni, siamo partiti il giorno di Santo Stefano alla volta di Swakopmund, una città molto carina sulla costa e devo dire anche molto tedesca, dato che, per chi non lo sapesse, la Namibia è stata una colonia tedesca e questo lo si vede dalla architettura bavarese delle vecchie case, dalla grande presenza di gente bianca e anche dai nomi delle vie. Abbiamo voluto sfruttare al meglio questi giorni sulla costa andando a tuffarci nelle gelide acque dell’Oceano Atlantico e a visitare il deserto del Namib prima in groppa a un cammello e poi in sella a un quad bike. Via da Swakopmund abbiamo preso la decisione di fare un safari e quindi, dopo aver affittato una macchina, eravamo diretti all’Etosha National Park dove abbiamo potuto vedere zebre, antilopi, orix, giraffe, un’infinità di volatili e anche leoni. Siamo rimasti delusi per non aver visto neanche un elefante, ma non per questo non possiamo dire che non sia stata un’esperienza fantastica. Infine è arrivato l’ultimo giorno dell’anno e dopo aver riportato l’auto noleggiata a Swakopmund, era ora di cominciare di riavvicinarsi a casa, allo Zambia. Così siamo partiti alle 8 del mattino del 31 con la promessa del nostro autista di riuscire a portarci a Katima Mulilo, città dove era iniziato tutto il nostro viaggio, entro le 23 dello stesso giorno. Ovviamente per fare 1300 km in 15 ore era una cosa abbastanza infattibile ed infatti abbiamo festeggiato l’arrivo del nuovo anno su di un pullmino perché siamo giunti a destinazione alle 01:30 del 1 gennaio ’18. Festeggiare il nuovo anno in questo modo alternativo ne è valsa la pena perché verso le 22:30 eravamo immersi nell’oscurità della foresta africana, solo noi in questo pullmino e basta, e ad un certo punto sentiamo rallentare il mezzo e allora incuriositi dal perché, ci affacciamo a parabrezza e vediamo un branco di elefanti, costituito da esemplari adulti che giovani, attraversarci la strada a circa un paio di metri. Un’esperienza più unica che rara, e quindi lasciammo la Namibia il giorno 1 attraversando la frontiera con un fantastico ricordo che rimarrà indelebile nella nostra memoria per tutta la vita.

Da oggi si riprende il solito lavoro diviso tra ufficio e lavoro sul campo nei villaggi, pronto a tenervi informato su quel che succede in questa terra lontana.

Fabio
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto

Commenti - Scrivi un commento
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto