logotop goltop
Venerdì, 24 Novembre 2017 -
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Sabato
25-11-2017
21:00
Tradizionale concerto per Santa Cecilia, Auditorium LUX.
Domenica
26-11-2017
18:00
L'Associazione Culturale di Gattinara, Domenica 26 novembre 2017 alle ore 18.00 presso la propria sede in Via Cardinale Mercurino n. 14, è lieta di presentare una interessante Conferenza a cura di Gianni Brugo, "Massoneria 300 anni di fratellanza, simbolismo e denigrazione". La Storia, la Massoneria a Vercelli e in Valsesia, i rapporti con la Chiesa Cattolica, le Logge deviate e la Massoneria oggi.
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
Ius soli
Oggetto
Martedì 10 Ottobre 2017
Data
Flavio Gioia
Mittente
Intanto chiedo scusa alla redazione, per il fatto che chiedevo informazioni sul come mai non fosse stato pubblicato il mio commento: credo che sia dovuto ad un mio errore.
Volevo condividere quello che dice il Dott. Lazzarato, ma nello stesso tempo chiederle: Non trova che non essendo spiegata molto bene la legge, le normalissime persone che vivono oggi tra timori, e paure e notizie furvianti trasmesse dagli organi di stampa, "non propriamente liberi e indipendenti" di arrivi di tutti questi "CITTADINI DEL MONDO" abbiano un po paura? E poi avranno gli stessi nostri diritti maturati con anni e anni di lavoro (oggi ridotti al minimo), e solo i nati? oppure tutta la "TRIBU" che questi si porteranno insieme? Credo che questo è quello che si chiede ai politici di oggi che fanno le pagliacciate dello sciopero dell fame a turno. Mirano solo a non perdere il posto, e proprio loro vogliono far dimenticare le origini a noi INDIGENI targandoci come "RAZZISTI"? Perche non dare più assistenza alle Mamme lavoratrici che mettono al mondo figli?, come si usa in altri paesi così detti Europei. In Germania, una mamma che partorisce ha diritto di restare a casa 2 anni con contributi per il figlio, e stipendio completo, e ASILI GRATIS senza guardare il famoso e FUMOSO ISEE... per quale motivo NOI dovremmo continuare a pensare per essere bravi e non RAZZISTI, prima agli altri, e poi a... noi? questa è la paura della gente.
Flavio Gioia
Commenti: 3 - >Scrivi un commento
Giorgio Lazzarato
La risposta sarebbe molto lunga e mi riprometto di farlo a breve. Dico solo che i parlamentari che aderiscono allo sciopero della fame (sia pure simbolico di un solo giorno), sono più a rischio di perderlo il posto piuttosto che mantenerlo, visto il sentire comune che Lei esprime.
Ius soli, Semplificando, significa che chi nasce in Italia è cittadino italiano. Personalmente credo non esistono problemi per il bambino ad apprendere la nostra cultura, perché se rimane in Italia dovrà sottostare all'obbligo scolastico come tutti i bambini e ragazzi italiani. Avrà quindi tempo e modo di conoscere la nostra storia e le nostre regole e deciderà se rispettarle diventando un buon cittadino o non rispettarle diventando un cattivo cittadino, esattamente come succede per i bambini nati in Italia da cittadini italiani. Inoltre bisogna ancora dire che se è nato qui e molto probabile che i suoi genitori contribuiscano già da tempo a definire il nostro PIL e sicuramente conoscono l'ISEE.
Facciamo sempre riferimento alle regole di altri stati, giustamente il confronto aiuta sempre, ebbene in Germania esiste lo Ius soli (diritto del suolo), con le regole che si sono dati.
11-10-2017 07:51:23
gianni manfredini
Caro Lazzarato, trattandosi di un "argomento" molto spinoso (si fa per dire), sarebbe opportuno rivolgersi "democraticamente" al popolo sovrano con l'arma del referendum; mi sa che i digiunisti riceveranno un'altra mattonata! Forse
non avete ancora capito gli umori delle gente (di dx,di sx o non schierati).
Di digiuno ( compresa la sete) in Italia non è morto mai nessuno, nemmeno il buonanima di Pannella: ha tanto digiunato per ottenere il divorzio e la canna libera e a tutt'oggi gli unici sposarsi sono i gay, tutti gli altri preferiscono la "compagna" o il "compagno"... che si può anche continuamente sostituire...
Viva L'Italia
N.B.- Molti anni addietro ho conosciuto una famiglia italiana molto benestante, la moglie è andata a partorire a Ginevra per due volte ma ... gli svizzeri la cittadinanza ai figli...niet. Così va il mondo.
11-10-2017 10:10:33
Giorgio Lazzarato
Difficile morire per un giorno di digiuno. La signora magari non voleva che avessero la cittadinanza Svizzera, poi io e il sig. Gioia abbiamo citato la Germania. Ogni nazione si dota di proprie regole che come dicevo non sono invariabili, quindi oggi forse potrebbe essere come dici tu, ma nel futuro potrebbe cambiare.
Non trovo sensato schierarsi sempre con i vincitori, preferisco dire come la penso senza voler imporre nulla a nessuno. L'importante e poter esprimere il proprio pensiero.
11-10-2017 15:25:03
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto