logotop goltop
Venerdì, 24 Novembre 2017 -
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Sabato
25-11-2017
21:00
Tradizionale concerto per Santa Cecilia, Auditorium LUX.
Domenica
26-11-2017
18:00
L'Associazione Culturale di Gattinara, Domenica 26 novembre 2017 alle ore 18.00 presso la propria sede in Via Cardinale Mercurino n. 14, è lieta di presentare una interessante Conferenza a cura di Gianni Brugo, "Massoneria 300 anni di fratellanza, simbolismo e denigrazione". La Storia, la Massoneria a Vercelli e in Valsesia, i rapporti con la Chiesa Cattolica, le Logge deviate e la Massoneria oggi.
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Ci hanno scritto
Lettere a Gattinara on line
Nel Centenario della Rivoluzione Russa di Ottobre (1917)
Oggetto
Martedì 7 Novembre 2017
Data
Gianni Manfredini
Mittente
Egr. Direttore, nel Centenario della grande Rivoluzione Russa (1917) alla grande Rimozione del 2017... ovvero da Leningrado a San Pietroburgo.
Grazie PUTIN!
A quando la rimozione del salmone affumicato dalla Piazza Rossa di Mosca?
La STORIA restituisce sempre, nel tempo, gli inganni e le malefatte... basta sedersi sulla rive del fiume ed aspettare... sì... PASSARAN!
Viva l’Italia
Gianni Manfredini
Commenti: 4 - >Scrivi un commento
Pier Vittorio Sodano
Caro Manfredini,

In Russia c'è stata la rivoluzione del 1917 partita da Pietrogrado, mentre lo zar abdica e Lenin torna in Russia. Il bolscevismo intendeva usare la violenza solo come mezzo, ma il suo scopo era la libertà.

Mentre in Italia c'è stata la rivoluzione del fascismo di Mussolini del 1922 con la marcia su Roma, che le consenti di impadronirsi del potere in Italia. eliminando ogni forma di democrazia, libertà di stampa, libertà di parola. Ripristinò la pena di morte.

Oggi, ritornano con baldanza giovani "senza capo ne coda" nell'emulare il fascismo. Le elezioni ad Ostia (RM) hanno dato un risultato di chi non crede più nelle istituzioni, premiando Casapound. L’esaltazione del candidato ha intravisto un miraggio, la partecipazione alle prossime elezioni nazionali del 2018, come leader di estrema destra...

Sperando che non ritornino mai più autoritarismi e totalitarismi, di cui la storia dell’umanità è sempre stata ricca.
07-11-2017 22:29:25
Vittorio Terzano
Ma si ...
rringraziamo il colonnello del KGB che ha combattuto fino all’ultimo giorno, e non è difficile immaginare con quali mezzi, per la gloriosa URSS,
ringraziamo l’arrivista politico che, usando tutte le conoscenze ed i mezzi che, la sua lunga militanza nei servizi segreti gli poneva a disposizione, in un lampo ha scalato le vette del potere,
ringraziamo lo zar che governa da despota un paese nel quale i giornalisti “fastidiosi” e gli avversari politici, facilmente finiscono in galera e non raramente al cimitero.
Ma va ...
Cordialmente.
09-11-2017 19:32:42
gianni manfredini
Caro Sodano, hai scritto:" Il bolscevismo intendeva usare la violenza solo come mezzo,ma il suo scopo era la libertà"... di assassinare gli oppositori.
E' una boutade o una barzelletta!!!
Viva l'Italia
11-11-2017 13:57:16
Pier Vittorio Sodano
Caro Manfredini, non è una battuta né una barzelletta. Era un modo per spiegarti che fra Lenin e Mussolini li separa un mondo slavo dal mondo latino. I due regimi erano differenti nella loro costituzione, perché il bolscevismo era una dittatura della teoria socialista, mentre il fascismo era la dittatura di un uomo, che non aveva nessuna teoria nella pratica politica. Mentre il bolscevismo intendeva usare la violenza solo come mezzo, ma solo per la libertà, mentre per Mussolini non esisteva un programma, esisteva solo il profitto dell’azione, della forza, del trionfo, che per lui era tutto, che consacrò con la marcia su Roma, non fu un colpo di stato ma un’azione squadrista, che lo portarono al governo e al potere con il bene placido del re Vittorio Emanuele III, industriali e parte della chiesa. Fece una propaganda aggressiva e violenta verso i socialisti e dirigenti liberali, i fascisti incendiarono la redazione del giornale socialista l’Avanti che come paradosso era stato lo stesso Mussolini direttore. Gli squadristi fascisti per volontà di Mussolini, rapirono e uccisero il deputato socialista Giacomo Matteotti.

«Da Wikipedia - Nell'Archivio Nazionale di Washington una lettera redatta da Amerigo Dumini nel 1933. In quell'anno Dumini, temendo di essere eliminato dal regime, aveva scritto e fatto pervenire ad alcuni legali negli Stati Uniti d’America una lettera-testamento, con l'ordine di renderla pubblica solo nell'eventualità del suo assassinio: sembra sia stato coinvolto il fratello del Duce su una tangente Sinclair OIL».
12-11-2017 13:54:43
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto