logotop goltop
Domenica, 20 Agosto 2017
mail logo_fb logotw
CALENDARIO EVENTI
logoedg
freccia
Gli appuntamenti dei prossimi 7 giorni
Non ci sono eventi in archivio nei prossimi 7 giorni
GALLERIA IMMAGINI
San Pietro
Storia
Contatti
Notiziario
24-07-2017
Collettiva di pittura a Ghemme. Paesaggio contemporaneo: La città e i suoi mali
Venerdì 21 luglio a SpazioE di Ghemme, Enrica Pedretti ha inaugurato una mostra collettiva di pittura: “Paesaggio contemporaneo: la città e i suoi mali”, un tema declinato attraverso le opere di nove artisti: Andrea Gnocchi, affermato talento, che presenta due tele che rimarcano il suo caratteristico stile sospeso tra pop art e divisionismo moderno; Michelle Hold, artista austriaca, con un dipinto astratto di grandi dimensioni dal titolo: "Vibrations", nel quale racchiude le sue esperienze di vita nelle città del mondo dove ha vissuto: "Ogni città ha le sue vibrazioni, una energia che si percepisce e che è inconfutabile, questo lavoro fa rivivere questa emozione"; il maestro emiliano di fama internazionale Giorgio Chiesi con due acrilici di graffiante suggestione; Cate Maggia con i suoi suggestivi collages, che in autunno esporrà a New York; Walter Passarella in tre grandi opere tridimensionali, che fanno parte di un gruppo di cinque, fa emergere lo “scarto” della città, fisico ed esistenziale, rifiuti e depressioni, che, combinati, ottengono come effetto il degrado, orchestrato ad arte da un grottesco alchimista; Sergio Franzosi presenta un lavoro composto da sedici tavole coloratissime dal titolo:"Suite"; Silvana Marra con "Smog", opera datata 1976, esprime i sentimenti che la colsero in quella giornata particolare, quando, appena arrivata a Milano, fu colpita dalla selva di antenne e dallo smog; Stefano Mariani, architetto, artista e fotografo, che dipinge paesaggi urbani dal 1991, in opere di piccole dimensioni, quasi tasselli di un mosaico, in monocromo racconta l’alienazione e la solitudine della città contemporanea e dei suoi abitanti; Cesare Giardini dedica alla città una serie di raffinati disegni.
Federica Mingozzi, critico d’arte, ha presentato la collettiva leggendo alcuni racconti tratti da: “Le città invisibili” di Italo Calvino, facendo una scelta nata da due riflessioni, la prima sul contenuto della città, la seconda incentrata proprio sul testo di Italo Calvino, che nella sua complessità riassume la mostra collettiva in cui echeggiano più voci, autori diversi e una tematica comune: “La città dei mali e i mali della città, ma anche la civitas come insieme di cittadini, perché le città di Calvino non sono metropoli reali, ma crescono e si distruggono ad ogni lettura e, così come le città rivivono nelle memorie, così l’arte modifica e divulga l’idea di città. Ogni opera d’arte riceve la sua forma da chi gli sta di fronte, e il valore si modifica in rapporto al tempo ed allo spazio a disposizione, come esistono tante Fedora, così ci sono tante anime nelle opere degli artisti che hanno accolto l’invito di Enrica Pedretti”.
Nel luglio dello scorso anno si era tenuta la prima edizione della collettiva dedicata al paesaggio contemporaneo: Spazio E con i suoi labirinti interni, le scale che si intrecciano, gli spazi che si aprono a sorpresa, è proteiforme e si adatta ai temi degli artisti, ricreando l’idea di città che cresce e si allarga, talora fagocitando i bisogni di chi la abita.
La mostra sarà aperta fino al 10 settembre, con entrata libera: giovedì dalle 16 alle 22, da venerdì a domenica dalle 11 alle 22.

Piera Mazzone

(pagina stampabile)

Commenti: 0 - Scrivi un commento - (commenti nuova versione sperimentale)
Pannello di riconoscimento utente dei commenti
Nome
Parola chiave
Non sei ancora registrato?
Hai dimenticato la password?
Articolo:
Utente:
Commento:
Il commento è stato inserito correttamente
Inserisci i tuoi dati
Nome
Cognome
E-mail
Scegli il tuo nome utente
Scegli la tua parola chiave
Riscrivi la parola chiave
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Tieni presente che L'indirizzo e-mail che inserisci deve essere
esattamente lo stesso che hai inserito quando ti sei registrato
Il tuo indirizzo e-mail
© 2013 Gattinara on line - Privacy - Credits
X
Sara Bergando:Progetto grafico e gestione pagina Facebook
www.sarabergando.com
Vittorio Delsignore:Sincronizzazione con i social networks
Consulenza tecnica
Gianni Delsignore:Tutto il resto